Gli scavi di Giacomo Boni al foro Romano, Documenti dall’Archivio Disegni della Soprintendenza Archeologica di Roma I.1

By Capodiferro Alessandra, Fortini Patrizia

Giacomo Boni, nato a Venezia il 25 aprile 1859, morto a Roma il 10 luglio 1925. Dopo aver intrapreso studi tecnici e commerciali, partecipò a Venezia ai lavori di restauro del Palazzo Ducale. Nel corso dei lavori il Boni manifestò immediatamente le sue doti di disegnatore di grande qualità, particolarmente attento al rispetto del carattere storico dei monumenti antichi. Frequentò i corsi di architettura all’Accademia di Belle Arti, approfondì gli studi classici e strinse legami con il mondo culturale inglese, finché nel 1888 fu chiamato a Roma dal ministro dell’Istruzione P. Boselli, prima come segretario in step with los angeles Regia Calcografia, poi come ispettore dei monumenti presso l. a. Direzione Generale delle Antichità e Belle Arti, a capo della quale period allora G. Fiorelli .
Nel 1898 il Ministro della Pubblica Istruzione G. Baccelli gli affidò los angeles direzione degli scavi del Foro Romano.
La complessa attività di studio e di ricerca, condotta in maniera particolarmente intensa soprattutto tra il 1899 e il 1905, è testimoniata dai documenti (carteggi e disegni) conservati principalmente nell’Archivio della Soprintendenza Speciale in step with i Beni Archeologici di Roma, presso los angeles sede di S. Maria Nova, al Palatino.
Le indagini archeologiche furono eseguite mediante l’applicazione del metodo dello scavo stratigrafico, che consentiva di recuperare tutti i dati utili alla ricostruzione storica dell’area. I lavori di scavo portarono alla scoperta di importanti monumenti del Foro Romano (Niger Lapis, Regia, Gallerie Cesaree, Horrea Agrippiana, necropoli arcaica presso il tempio di Antonino e Faustina ).
Nel 1907 l’Ufficio degli scavi del Foro comprese anche los angeles zona del Palatino, dove il Boni riportò in luce una cisterna a tholos (il Mundus), il complesso di gallerie sotterranee advert essa annesse, l. a. Casa dei Grifi, los angeles c. d. Aula Iliaca, i c. d. Bagni di Tiberio e un fondo di capannasotto il peristilio della Domus Flavia.
L’attività del Boni si interruppe con lo scoppio della prima guerra mondiale; egli partecipò al conflitto e, tornato dal fronte, si ammalò. Riprese le ricerche archeologiche nel 1916 e fu in seguito nominato Senatore il three marzo 1923; durante il periodo fascista aderì alle motivazioni ideologiche del fascismo, nel quale individuava l. a. continuazione dell’idea dell’antica Roma e dell’impero Romano.
Morì a Roma il 1925 e fu sepolto al centro degli Orti Farnesiani sul Palatino.

Show description

Preview of Gli scavi di Giacomo Boni al foro Romano, Documenti dall’Archivio Disegni della Soprintendenza Archeologica di Roma I.1 PDF

Best Archaeology books

The Dead Sea Scrolls: A Very Short Introduction

Every body has heard of of the useless Sea Scrolls, yet amidst the conspiracies, the politics, and the sensational claims, it may be tough to split fantasy from truth. right here, Timothy Lim explores the cultural and historic historical past of the scrolls, and examines their importance for our figuring out of the previous testomony and the origins of Christianity and Judaism.

Biblical Archaeology: A Very Short Introduction

Public curiosity in biblical archaeology is at an all-time excessive, as tv documentaries pull in hundreds of thousands of audience to observe exhibits at the Exodus, the Ark of the Covenant, and the so-called misplaced Tomb of Jesus. very important discoveries with relevance to the Bible are made almost each year--during 2007 and 2008 by myself researchers introduced a minimum of seven significant discoveries in Israel, 5 of them in or close to Jerusalem.

Beyond War: The Human Potential for Peace

A profoundly heartening view of human nature, past struggle deals a hopeful diagnosis for a destiny with no struggle. Douglas P. Fry convincingly argues that our historical ancestors weren't innately warlike--and neither are we. He issues out that, for maybe ninety-nine percentage of our historical past, for good over 1000000 years, people lived in nomadic hunter-and-gatherer teams, egalitarian bands the place battle was once a rarity.

Beyond the Medieval Village: The Diversification of Landscape Character in Southern Britain (Medieval History and Archaeology)

The numerous personality of Britain's nation-state presents groups with a powerful experience of neighborhood identification. essentially the most major good points of the panorama in Southern Britain is the best way that its personality differs from area to zone, with compact villages within the Midlands contrasting with the sprawling hamlets of East Anglia and remoted farmsteads of Devon.

Extra resources for Gli scavi di Giacomo Boni al foro Romano, Documenti dall’Archivio Disegni della Soprintendenza Archeologica di Roma I.1

Show sample text content

Download PDF sample

Rated 4.26 of 5 – based on 15 votes